Arredo ufficio: le scelte da fare

arredo ufficio

Quando si sceglie l’arredamento per ufficio spesso ci si lascia andare a considerazioni tipiche di chi sta arredando un soggiorno: prevale l’estetica, si misurano gli spazi ma non si rinuncia al tocco personale. È sbagliato questo modo di procedere? Per nulla. Ma quando si parla di ufficio bisogna rendersi conto che parliamo di uno spazio lavorativo, magari da condividere, che deve poter ospitare dei clienti. Un luogo dove, nolenti o volenti, passeremo gran parte delle ore attive della giornata.

Prendere le misure corrette

Quando si va ad acquistare l’arredo per ufficio bisogna andare pronti, dotati già di misura delle pareti e degli spazi interni. Una scrivania direzionale può essere molto ingombrante. E la comoda poltrona che abbiamo adocchiato prima on line? Quanto impatta nel passaggio? Puoi camminare e spostarti all’interno dell’ufficio senza ulteriori ingorghi? Prevedi di sistemare degli armadi? Quanto sono profondi? In sostanza calcola lo spazio prima e dopo aver previsto di inserire mobili e complementi, in modo da quantificare con esattezza i metri che andrai ad occupare con te e i tuoi collaboratori all’interno.

Preferisci la praticità all’estetica

Per chi lavora quotidianamente in ufficio, possedere arredi attraenti è una tentazione irresistibile. Basta passare davanti a uno show-room o sfogliare un catalogo online per essere attirati dall’idea di comprare una libreria piuttosto che una nuova scrivania. Ma a meno di non fare riferimento a produttori come Ivm Office che coniugano praticità ed eleganza, bisogna sacrificare la seconda se l’esigenza della prima è preminente. Se hai poco spazio inutile prendere una mega scrivania con la scusa di avere tutto a disposizione. Risulta inutile se non hai un computer da tavolo o se non devi ospitare i clienti. Così come per le sedute in più. Se hai una sala d’aspetta arreda quella.

Online si possono trovare soluzioni intermedie che consentono di arredare con gusto, spesso minimalista, risparmiando abbastanza. Se hai a che fare con gradi uffici e hai disponibilità di budget puoi considerare l’idea di acquistare dei mobili su misura. Con una soluzione di misura puoi salvare spazio e limitare i disagi.

Preferisci la qualità al prezzo conveniente

Viviamo in un’epoca nella quale i marchi di arredamento low cost proliferano, grazie alle marche online e alla costante pubblicità. Ma scegliere sempre la soluzione a basso costo può avere un impatto economico negativo. In primo luogo perché i materiali di scarsa fattura tendono a rovinarsi più facilmente e quindi comportano o più manutenzione oppure un periodo di sostituzione abbreviato. Inoltre bisogna considerare il costo indiretto dovuto al low cost: l’ufficio è la sede di lavoro, ciò che ci rappresenta. Avere degli arredi di scarso valore comunichiamo ciò che siamo, e come lavoriamo. Col passare del tempo, rovinandosi, gli arredi daranno l’impressione di uno stato fatiscente, poco curato, non proprio il massimo. Ciò minerà la nostra reputazione nel medio lungo termine, avendo un’influenza negativa sui nostri affari.

Scegli la comodità e l’ergonomia

I danni da cattiva postura possono essere permanenti e incidere sulla salute tua e dei tuoi collaboratori. Scegliere degli arredamenti comodi aiuta e non poco, in particolare per ciò che riguarda la postazione di lavoro. La scrivania dev’essere della giusta altezza e la poltrona ergonomica, in modo da ottenere un minor affaticamento. Anche per gli armadi e i tavoli, considerali sempre in riguardo all’uso quotidiano che ne farai. Immaginati a lavoro con quelle misure, verificando i movimenti che devi fare per aggiungere un fascicolo, aprire un cassetto, camminare verso l’uscita e così via.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*