Bill Gates, l’uomo più ricco del mondo

Bill Gates è famoso in tutto il mondo da almeno trent’anni per due motivi: l’invenzione di Windows e il fatto che sia l’uomo più ricco del mondo, tra i più ricchi della storia. Figlio di un avvocato, usa il primo computer a 13 anni. Insieme con un gruppo di amici riuscirà ad avere accesso a un costoso sistema in time-sharing con il compito di trovare errori in un sistema operativo. A 16 anni fonda insieme a Paul Allen (attuale proprietario dei Portland Trailblazers e dei Seattle Seahawks), la Traf-o-Data, per commercializzare un software di gestione dei dati sul traffico; l’impresa non dà grandi risultati. Nel 1974, studente in legge, scrive insieme con Allen per la MITS, la casa produttrice dell’Altair il primo vero personal computer, un Basic che è il suo primo successo come programmatore. Proprio a proposito della commercializzazione dell’Altair Basic, Gates ha uno scontro con la comunità dei primi utenti di personal computer, espresso in una celebre lettera aperta in cui Gates lamenta l’abitudine di copiare e distribuire il software liberamente, senza pagare i diritti d’autore, come allora si usava tra le prime comunità, molto simili ai ritrovi hippy di fine anni Sessanta, inizio anni Settanta. Nell’estate del 1975 fonda sempre insieme ad Allen, quella che è ancora la più grande azienda di software del mondo, Microsoft, la cui principale attività, fino agli anni Duemila sarà quella di fornire architetture software ai computer di tutto il mondo tramite i sistemi operativi.

Il salto di qualità avviene nel 1980, quando Gates è contattato dall’IBM, nel momento in cui questa decide di entrare nel mercato dei personal computer, per realizzare il sistema operativo delle nuove macchine. Benché sia insuiale per l’IBM d affidare all’esterno lo sviluppo di un sistema operativo, Gates ottiene la commessa: una versione parzialmente sviluppata del software necessario viene acquistata, per intervento di Allen, dalla Seattle Computer Products e il programmatore che l’ha realizzata viene assunto alla Microsoft. Per circa un anno Gates e i suoi collaboratori lavorano alla realizzazione del sistema operativo, che prende il nome di MS-DOS (Microsoft Disk Operating System); è un sistema monoutente, basato sui comandi inseriti da tastiera, abbastanza simile al suo principale concorrente di allora; con notevoli limiti nella gestione della memoria, ma comunque relativamente semplice nell’uso. Le opinioni sia sulla sua originalità, sia sulla sua validità saranno sempre disparate, ma il successo commerciale è indiscutibile, grazie anche ai computer cosiddetti IBM compatibili, che offrono macchine simili che supportano il software do Gates. Il successo dilaga poi con il lancio di Windows, che porta la Microsoft a staccarsi dall’IBM a a poter pre-installare il suo software sui personal computer di tutto il mondo. Con la crisi del desktop e dei sistemi operativi tradizionali, a scapito di tablet e smartphone, la Microsoft è pesantemente, ma con ritardo, scesa in campo per recuperare il tempo perduto creando il Windows Phone che di fatto soppianta l’acquisita Nokia, un tempo leader nella produzione di cellulari. Sui computer il sistema operativo Windows 10 ha riscosso un notevole successo di vendite, rilanciando la compagnia anche nel suo settore tradizionale. La Microsoft è leader anche nella vendita di console per videogame grazie alla XBox.

Insieme alla moglie dirige la Bill & Melinda Gates Foundation, il più ricco ente filantropico privato del mondo.

(Visited 18 times, 1 visits today)
Condividi:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*