Crociere 2018: il Mediterraneo protagonista

Per molti americani o asiatici l’Europa ha il profumo della vecchia storia e della tradizione. A ben vedere molta parte della storia più importante è accaduta nel nostro continente e tanta di essa nella nostra penisola. Ciò era dovuto alle condizioni straordinarie offerte dal nostro mare interno: il Mediterraneo. Come mai il Mediterraneo è stato tanto importante non è difficile capirlo: mare grande, ma non oceanico, con tre continenti che si affacciano su di esso, fiumi e isole, penisole e correnti. C’erano insomma tutti gli ingredienti perché delle civiltà molto importanti si sviluppassero tra le sue coste. E così è accaduto. Ma spesso la bellezza dell’Europa, soprattutto di quella affacciata su questo fondamentale bacino è sottovalutata dagli stessi europei.

Una crociera nel Mediterraneo

Per chi ne voglia avere un assaggio concreto una crociera lungo il Mediterraneo può essere l’occasione e non mancano le crociere di MSC e Costa per scoprirlo. La crociera, a differenza del viaggio in auto, può consentire di visitare più paesi a bordo di una super nave comoda e lussureggiante, che offre intrattenimento e alloggio, mentre visita i più importanti porti. L’aspetto determinante della crociera nel Mediterraneo è che i punti di approdo sono storici, rilevanti, città artistiche o movimentate, che danno la possibilità di gustarsi una vacanza completa. Pensate solo a Barcellona: città stupenda tanto dal punto di vista artistico, quanto dal punto di vista del divertimento. Oppure Atene, Istanbul e Venezia. C’è talmente tanta storia e tanto da vedere che di sicuro meriterebbero un viaggio a parte, ma sono belle anche visitate con le grandi navi, che permettono lo sbarco e concedono tutto il tempo di ammirare i centri storici, i posti rilevanti, visitare musei e conoscere angoli nascosti.

Incanto e storia nel Mare Nostrum

I vantaggi di una crociera nel Mediterraneo rispetto a un viaggio in auto o in treno o in aereo lungo le capitali europee dei paesi che si affacciano a sud, è quello che l’alloggio, il trasporto, il vitto e le tasse di arrivo sono già tutte incluse nel biglietto della crociera. Inoltre le compagnie di linea che offrono questa soluzione spesso offrono anche trasferimenti aerei e quindi coprono maggiori distanze. Il periodo in cui si effettuano maggiormente le crociere sono nel periodo estivo, da maggio a settembre, per via del clima del nostro emisfero boreale. A differenza di quanto si pensi, non è necessario attraccare solo in determinati porti per vedere alcune città: quasi sempre, nelle crociere di questo tipo, con clientela internazionale è possibile soffermarsi in alcune meraviglie dell’entroterra.

Città d’arte e mari cristallini

Il tour artistico dell’Italia comprende sia Napoli, sia Venezia, ma anche Roma e Firenze, con possibilità cioè di prolungare il soggiorno a terra spostandosi di qualche chilometro all’interno. Le crociere poi variano a seconda del bacino che si intende navigare. Nel Tirreno e nell’Adriatico le destinazioni sono immaginabili, così come quelle relative al mar Egeo e allo Ionio. Spesso si organizzano crociere nel Mediterraneo Orientale, lungo le coste di Libano, Turchia meridionale, Egitto, per sbarcare in posti esotici e caldi, che hanno molto da raccontare. Nel mare occidentale le mete preferite riguardano il sud della Francia, la Sardegna, le Baleari e la costa orientale della Spagna. Da ultimo non mancano le puntate nella costa nord-occidentale dell’Africa, come la drammatica tragedia di Tunisi conferma.

(Visited 12 times, 1 visits today)
Condividi:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*