Fotografo per matrimonio: i trucchi del mestiere

fotografo matrimonio milano

Quando si realizza un servizio fotografico per il matrimonio, in genere il fotografo originale ed esperto non si limita alle sole foto della cerimonia, con i tradizionali e ricchi abiti, ma cerca di riprendere la coppia all’interno di un contesto più quotidiano, ordinario, al di fuori dell’evento da ricordare. Per questo motivo è importante riprendere la coppia durante l’attività insieme, ad esempio un’uscita o un appuntamento. La cosa migliore da fare, in questi casi, è conoscere meglio le persone, entrare nelle loro vite, capire cosa fanno insieme e come si comportano. Da fotografo professionale prima di iniziare una sessione fotografica incontro le persone da ritrarre. Una coppia in genere ha delle idee precise su come vorrebbe venire in foto, ma non riesce a tradurle in immagini interpretabili di primo acchito. Mi faccio aiutare dai loro suggerimenti, facendomi raccontare cosa fanno nei momenti di tempo libero, quali sono le passioni o gli hobby o se hanno un posto particolare dove trascorrono del tempo insieme. Mi piace documentare le coppie mentre trascorrono la loro vita sociale, come se fossero delle celebrità di cui tutti parlano, ma riprese nel momento in cui fanno qualcosa di ordinario.

Fotografare gli sposi nella vita sociale

In questo senso si coglie la realtà in un modo molto particolare e i clienti lo trovano divertente, apprezzando il coinvolgimento. In una particolare sessione fotografica a Milano (vedi: http://www.lucalaversa.it/fotografo-matrimonio-milano/), ambientata in luogo simbolo come il Regina Palace Hotel oppure la Galleria Vittorio Emanuele, ho potuto creare un set che dava un senso perché erano luoghi che conoscevano. Ho pensato a delle pose ambientate nel ristorante dove la coppia di novelli sposi si è conosciuta, quasi per caso, frequentandolo durante le pause di lavoro. Una posa del genere non è affatto facile. Ho voluto ricreare l’empatia del primo appuntamento insieme, cercando di creare un’atmosfera cool, con le luci che filtravano dalle finestre, in primo pomeriggio. La scena è stata inserita normalmente nell’attività del ristorante: gli avventori e il personale hanno continuato a fare il loro lavoro. È bastato semplicemente spostare il tavolino della coppia un po’ da parte, ma tenendo sullo sfondo gli altri tavolini, in modo da mantenere viva l’atmosfera che volevo catturare.

La location giusta per le foto da matrimonio

Ovviamente non ci si può limitare solo al ristorante. La socialità si esprime in tanti ambiti, come i parchi e i giardini, gli eventi sportivi, lo shopping, il picnic all’aperto e una serie di altri luoghi ed eventi. La coppia inserita su questi sfondi sembra molto naturale. Bisogna comunque assicurarsi che l’ambiente sia ben definito, in modo che risulti chiaro dalle foto dove ci si trova. Ad esempio, in un giardino si deve scegliere un’angolazione tale da riprendere le siepi e i prati, alla stazione è inutile stare all’interno, meglio trovare uno spazio che riprenda i treni e così via. La coppia molto meccanica può essere indotta a sciogliersi un po’ facendola divertire, dandogli degli spunti, rendendola protagonista di uno shooting che ha la sua ragione d’essere nell’empatia e nella capacità di fondersi con l’ambiente. Sicuramente nel mio caso Milano rappresenta una possibilità in più, ma in Italia si trovano location per le foto praticamente ovunque, basta non essere banali.

(Visited 5 times, 1 visits today)
Condividi:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*