Vantaggi università telematiche: pro e contro

Tra le tante novità che il web ha portato nelle nostre vita, c’è quella dell’università telematica. Di cosa si tratta? E quali sono i pro e contro nel frequentarla? Il titolo di studio ha valore? E chi può essere interessato a frequentarla?

Uno dei problemi maggiori legato alla frequentazione di una università tradizionale è che costa. Le facoltà sono istituite nei centri più importanti, esistono le sedi gemmate, ma riguardano esclusivamente alcuni corsi e sono perlopiù aperte con l’intento strategico di rilanciare una zona. Chi non ha molta disponibilità spesso deve rinunciare all’università oppure imbarcarsi in una serie di sacrifici che col tempo finiscono con l’incidere sull’andamento della didattica. Le università telematiche insomma consentono a chi ha poco tempo o vuole un po’ risparmiare sulle spese di conseguire un titolo di studio riconosciuto a tutti gli effetti.

Ma perché il titolo di studio valga effettivamente come una laurea presa in una normale università, occorre che l’istituto che l’abbia rilasciato venga a sua volta “riconosciuto”. Il riconoscimento formale da parte del MIUR (Ministro istruzione università e ricerca) è fondamentale e deve garantire sulla serietà dei corsi, sul valore accademico del percorso formativo, sulla stabilità finanziaria e sulle regole di trasparenza nei bilanci che normalmente vengono richieste alle normali università.

Le università telematiche riconosciuto dal ministero attualmente sono la Pegaso, il Guglielmo Marconi, San Raffaele, Uninettuno, eCampus, Mercatorum, Unitelma Sapienza, Niccolò Cusano, Leonardo Da Vinci, Giustino Fortunato, Italian University Online.

La maggior parte di questi atenei risiedono a Roma, ma come detto la posizione geografica è ininfluente considerando le caratteristiche del piano di studi.

Come ci si iscrive all’università online?

Per iscriversi occorre immatricolarsi come in tutte le università tradizionali, bisogna quindi fornire la prova dell’esistenza dei titoli necessari come il diploma di maturità e comunicare in questa sede, facendoli validare, eventuali crediti formativi che possono diminuire i tempi di conseguimento della laurea. Le università telematiche consentono solo l’iscrizione alla laurea triennale, mentre per iscriversi alla magistrale, è necessario aver conseguito il diploma universitario triennale o un titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia. Come sempre non ci si può iscrivere contemporaneamente a più università o più corsi della stessa, a meno che non ci si trovi di fronte a speciali eccezioni (ad esempio le università italiane o straniere che rilasciano i doppi titoli).

Per poter iscriversi serve un indirizzo mail valido, fondamentale al momento dell’immatricolazione. L’iscrizione al portale di un’università telematica consente l’accesso all’area riservata dalla quale si può gestire tutta la propria carriera universitaria, ma anche fornire la documentazione necessaria nel corso del tempo per le successive iscrizioni.

Il pagamento ai corsi universitari lo si fa solitamente tramite bonifico bancario o carta di credito. Ogni ateneo ha le sue regole, ma i sistemi di pagamento sono i soliti. Una volta terminata la procedura in genere bisogna stamparla e firmarla unitamente al contratto che viene sottoposto, copia dell’eventuale bonifico se il pagamento non è avvenuto online, il modulo per i crediti e una copia dei propri documenti validi. Il costo di un anno accademico può variare, ma in genere è sui 2000 euro (cosi UniNettuno), ma vengono riconosciute le causali di esonero totale per studenti con invalidità e disabilità.

Quali sono i vantaggi dell’università telematica?

Se si ha poco tempo per seguire le lezioni, l’e-learning è una soluzione efficace che permettere di compattare il piano di studi a piacimento, ad esempio negli orari liberi dal lavoro o nei weekend. Inoltre essendo le lezioni disponibili in qualsiasi momento, è possibile farlo anche in mobilità, grazie al tablet o allo smartphone. Il profilo dello studente medio degli oltre 17.000 italiani che hanno scelto questa soluzione è proprio quello del lavoratore oppure dell’adulto che vuole riprovare e prendersi una laurea, ma in modo da conciliarla con gli impegni extra, compresa la famiglia. Le iscrizioni in genere sono aperte tutto l’anno, c’è elasticità nei calendari, tutto il materiale è online e quindi non servono spesso i libri, inoltre c’è la famosa figura del tutor, che assiste lo studente nel percorso fino alla laurea.

I contro, ovvero gli svantaggi dell’università telematica

I costi in generale sono più alti, anche se bisogna considerare che chi vive in un piccolo centro alla fine dovrà mettere in conto l’aumento del costo in affitto e spese di mantenimento fuori. Manca del tutto la vita universitaria, non si respira affatto quella magnifica atmosfera di complicità, divertimento, entusiasmo che porta i ragazzi ad affrontare spesso lo stesso percorso insieme, tra gioie e delusioni. Insomma, nei contro va tenuto conto della mancanza di quell’elemento di socialità che fa dell’università probabilmente il miglior momento della nostra vita.

(Visited 85 times, 2 visits today)
Condividi:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*