Windsor: mete incredibili vicino Londra

Alla scoperta di Windsor

Sulla sponda del Tamigi, a una trentina di chilometri dal centro di Londra, Windsor è una località facilmente raggiungibile. Sia per i giovani che per i più adulti che vivono a Londra in casa o in albergo (per info sugli alloggi si veda camereaffittolondra.it), raggiungere questa località è davvero semplice. Oltre al magnifico castello, in città si possono visitare manifestazioni tra cui il Royla Windsor Hourse Show a Maggio, il carnevale di Windsor a giugno, il Royal Windsor Rose Show e i tornei di polo a luglio, e il Windsor Festival a settembre. Ognuna rappresenta un’occasione allegra e piacevole.

Alla scoperta di Windsor

La maggiore attrazione è il Castello di Windsor su una collina nel centro della città, con le sue torri fiabesche che si stagliano contro il cielo. Fu Guglielmo il Conquistatore, intorno al 1080, a edificare questa roccaforte, parte del suo progetto di fortificazione della zona intorno a Londra. Il castello normanno fu trasformato in un palazzo gotico da Edoardo II, che fondò anche il College of St. George nella Lower Ward e ricostruì l’Upper Ward; Edoardo IV edificò la St. George’s Chapel ed Enrico VIII aggiunse la grandiosa porta della Lower Ward. L’architetto Hugh May creò per Carlo II, che voleva fare di Windsor la sua principale residenza fuori Londra, la sontuosa serie di Appartamenti di Stato barocchi, decorati dall’intagliatore Grinling Gibbons. in seguito, Giorgio III ingaggiò HJames Wyatt, per valorizzare lo stile romanico del castello; fu però Giorgio IV a innalzare, per mano di Jeffrey Wyatville, la famosa Round Tower di Enrico II fino all’altezza odierna di 66 metri, e ad aggiungere nuove torri al profilo medioevale del castello. Wyatville inoltre rinnovò gli Appartamenti di Stato e terminò la Long Walk, iniziata da Carlo II. La regina Vittoria fece di Windsor la sua residenza principale: fu naturale quindi che la morte del suo consorte, il principe Alberto, avvenuta nel castello nel 1861, la regina scegliesse di costruire qui una cappella commemorativa. Dopo il devastante incendio del 20 novembre 1992, la Grand Reception Room, la State Dining Room e le altre stanze sono state meticolosamente restaurate in stile gotico. Questo stile può essere ammirato in particolare nella Lantern Lobby. Gli Appartamenti di Stato, ornati dalle opere d’arte della impareggiabile collezione della regina, sono l’attrazione principale del castello, ma non l’unica. Qui si trovano infatti anche la squisita Queen Mary’s Doll’s House, casa di bambole costruita da Sir Edwin Lutyens per la regina nel 1924 in scala 1:12; il China Museum con le porcellane di Sevres, Worcester, Meissen e altri; la St. George’s Chapel, costruita tra il 1475 e il 1528; la Albert Memorial Chapel, progettata da Sir George Gilbert Scott. Ai piedi della città, oltre il Theatre Royal e la casa dove visse Sir Christopher Wren, scorre il Tamigi. Si possono fare anche splendide passeggiate e andare in barca sul fiume. Oltre il ponte si trova Eton, nel cui college studiò, tra gli altri, il Duca di Wellington. La città è racchiusa a sud e est dal Windsor Great Park, i cui 2000 ettari ospitano alberi che hanno più di 500 anni Poco più a sud, a Legoland soddisfa le aspettative dei visitatori.

(Visited 9 times, 1 visits today)
Condividi:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*