Perché è importante lo studio della geografia

La geografia è una materia molto importante perché coniuga l’aspetto fisico del nostro pianeta con le strutture sociali, politiche e amministrative dei luoghi che lo compongono.

Infatti, la divisione più tradizionale è quella tra geografia fisica (tutto ciò che comprende un territorio, dal più piccolo al più vasto) e geografia politica o umana (la divisione dei territori in stati, lo status amministrativo dei mari, la suddivisione dei territori più grandi in regioni, province, municipalità e così via).

C’è poi la “geografia astronomica” che riguarda i corpi celesti del Sistema Solare e si ricollega alla fisica e alla geologia.

Ma vediamo perché la geografia è importante e perché si studia fin dalle scuole primarie, per diventare parte integrante di alcuni corsi di laurea legati al territorio, all’ambiente, alle risorse della Terra.

A cosa serve la Geografia, dalla scuola primaria in poi

La geografia è una scienza sociale a tutti gli effetti, che rientra nel più ampio ambito delle scienze umane.

La geografia è una materia che fornisce una prospettiva unica nella comprensione del nostro pianeta e dei fatti del mondo.

Spesso è la geografia a confermarci perché la Storia è importante.

L’elemento più caratterizzante della geografia è senza dubbio la mappa. Immagina come sarebbe la nostra vita se non avessimo le cartine geografiche.

La mappa di un territorio ci aiuta a capire non solo come si è formato, ma anche come gli insediamenti umani ci vivono o ci hanno vissuto e interagiscono.

Quindi la geografia ci serve per comprendere il passato delle organizzazioni umane, il presente e anche il futuro.

Pensa solo all’importanza dei corsi d’acqua per le civiltà umane, o dei vulcani. Le più importanti città della storia sorgono su fiumi o in prossimità degli estuari. Oppure in vallate fertili, rese tali da continue eruzioni vulcaniche.

Capire tutto questo, oltre a essere affascinante, è un grande aiuto di tipo mentale, culturale, intellettuale. Capendo le implicazioni e gli elementi della geografia siamo più in grado di elaborare concetti profondi, razionali.

La geografia poi è una materia molto visiva, quindi facile da apprendere. Abbiamo tutti in mente la forma a stivale della penisola italiana, ma una volta che familiarizziamo con una mappa ci ricordiamo la forma degli stati, delle isole, persino dei laghi e dei fiumi.

E la geografia ci porta a distinguere correttamente “penisola italiana” da Italia. Infatti, l’Italia come entità statuale non ha la forma di uno stivale perché essa comprende anche le isole (mentre la penisola italiana, in termini di geografia fisica, ha sì la forma dello stivale).

Perché si studia la geografia a scuola

Il motivo è molto semplice: imparare delle cose che altrimenti non avresti mai modo di imparare.

Oggi si vive prevalentemente in centri abitati collegati da infrastrutture molto evidenti, che in parte nascondono la conformazione di un territorio.

Così dalla geografia impari che una collina è tale, e sai come si forma. Impari la differenza tra un immissario e un estuario, un’insenatura da una baia e così via.

Questa consapevolezza è molto importante perché ti serve a formare “un’immagine nella tua mente” di ciò che ti circonda. La Terra è il nostro pianeta e conoscerlo è importante.

Pensa se un domani atterrasse un extraterrestre sul pianeta e ti chiedesse di descrivere la Terra? Senza la geografia faresti solo una brutta figura.

La geografia poi è una materia che rende molto evidente quanto ci sia un collegamento tra le cose che studi.

Cosa ci insegna la geografia

La geografia è una materia che ne tocca tante altre. Per cui ci insegna anche a fare dei collegamenti tra varie materie.

In una tesina finale possiamo proprio partire da un luogo, cioè dalla geografia, per collegare altre discipline.

Il collegamento tra storia e geografia è piuttosto intuitivo, spesso le si studia insieme.

Se parliamo di una famosa battaglia quasi sempre indichiamo il luogo dove è avvenuta.

Averlo in mente, figurarselo, poterlo identificare mentalmente è di grande aiuto per lo studio.

Ma che dire del collegamento tra matematica e geometria e geografia? I sistemi di misurazione della Terra sono legati a questa materia: la superficie di un territorio, la lunghezza di un fiume, l’altezza di una montagna, la profondità di una fossa. Sono tutti elementi geografici che si determinano con l’ausilio della matematica o della geometria.

Quando un ingegnere o un geometra calcolano la superficie di un terreno, stanno usando le loro conoscenze per identificare una precisa area geografica, anche se piccola e limitata a un terreno privato.

Perciò lo studente, l’alunno, può imparare cosa sono le masse terrestri, quelle acquatiche, l’ecologia, la geologia, la morfologia di un terreno. E sapendo ciò può muoversi con la testa sulle spalle.

La geografia poi fa conoscere i popoli, le loro culture, le civiltà. Non impari solo qual è la capitale di uno stato, ma anche perché è la capitale e che tipo di persone ci vivano e come si regolano tra di loro.

Lo studente impara un senso dello spazio e del tempo e degli uomini che li hanno vissuti che è fondamentale per dargli un’istruzione davvero completa.

Questo aiuta nelle scienze sociali, nello studio dei fattori economici (la latitudine influenza il clima, che a sua volta può influenzare la tipologia di coltivazioni, che a loro volta influenzano il commercio di uno stato) e di quelli politici.

La geografia può aiutarci a predire il futuro, a capire come potrebbero comportarsi determinati popoli in relazione allo sfruttamento delle risorse. Le migrazioni spesso nascono per motivi geografici.

È comprensibile che all’inizio degli studi, nella scuola primaria, non ci si renda conto di quanto sia importante la geografia e di come possa influenzare la nostra vita.

Di norma capita che l’alunno prediliga la geografia alla storia all’inizio della carriera scolastica perché è una materia meno impegnativa e più divertente.

In effetti, la storia viene vissuta come una successione di date ed eventi, mentre la geografia si svolge su più piani orizzontali: c’è il continente, da una parte la catena montuosa, il fiume che scende a valle, la pianura, la città, il delta e il porto non lontano.

Poi crescendo si tende a preferire la storia, ma questo è dovuto al fatto che la geografia è limitata durante la scuola. Chi vuole può approfondirla all’università o prendere indirizzi collegati, come la geopolitica, le relazioni internazionali.

La geografia in sostanza consente di situare all’interno di uno spazio ben preciso delle conoscenze che possono arrivare da altre materie.

La geografia ci aiuta a comprendere gli altri

La geografia è la materia di sottofondo che regge tutto l’insegnamento delle lingue. Spesso i confini di un paese nascono là dove finisce l’influenza culturale di una lingua, magari lungo il corso di un grande fiume o lungo le coste di una catena montuosa.

La geografia insegna a capire le diversità tra le persone, che spesso dipendono da una mera connotazione geografica, quindi da fattori esterni alla volontà umana.

Pensa alla stupida importanza data al colore della pelle, quando è chiaro che essa dipenda unicamente dalla latitudine. Considera che poi gli umani si sono diffusi sulla Terra a partire dall’Africa Centrale, e prima tutti avevano la pelle scura.

Spostandosi più a nord (o molto più a sud) la loro pelle diventa più chiara, ma dipende dall’incidenza dei raggi solari a determinate latitudini.

La geografia quindi ci insegna ad apprezzare la diversità, e capire che siamo molto più simili di quanto vogliamo pensare. E che certe differenze a volte derivano da ostacoli naturali, condizioni climatiche e così via. Motivi geografici appunto.

In definitiva, studiare la geografia è divertente, istruttivo e importante. Ti aiuta nella costruzione di una cultura generale, solida e capace di sostenere il dibattito, e fin da bambino ti insegna il significato dello spazio.

E delle relazioni tra noi e lo spazio.

Offerta
Atlante geografico metodico 2022-2023
  • Editore: De Agostini
  • Autore: Aavv
The World Game – Gioco di Carte Geografia – Gioco da…
  • Gioco di Carte Geografiche Completo – Inclusi tutti i 194 paesi e una mappa del mondo. Le carte…
  • Gioco Adatto per le Famiglie – Trova il dato più forte del paese e vinci. Allena il tuo cervello e…

Disclaimer: contiene link di affiliazione, in qualità di Affiliato Amazon riceviamo una guadagno dagli acquisti idonei senza costi aggiuntivi per te/ Immagini da Amazon Product Advertising API / Aggiornamento 2024-07-20 /

Consiglialo a chi vuoi:

Lascia un commento