Quali sbocchi lavorativi dopo il liceo artistico?

Cosa fare dopo il liceo artistico? Quali lavori si possono fare dopo aver conseguito il diploma?

Progettista di interni

Il progettista di interni o interior design è la figura ideale per trovare soluzioni d’arredamento in casa, nelle ville al mare, negli uffici e negli studi. Il liceo artistico lo porta a sviluppare immaginazione e conoscenza dei trend legati alla moda, alla combinazione delle forme e dei colori, se c’è un interesse per farlo.

Decoratore, decoratrice

La decoratrice si occupa delle rifiniture, del dare un’atmosfera e un taglio personale agli arredi, scegliendo i complementi a tema e creando un linguaggio estetico. Può lavorare per agenzie immobiliari, privati, media company e architetti.

Scenografo / scenografa

Lo scenografo lavora per creare scene nel mondo della cultura e dello spettacolo: quindi per il teatro, la tv, la moda, gli allestimenti di eventi come fiere e mostre, per i musei e gli eventi culturali. È una figura tecnica artistica che affianca figure più esperte e impara nel tempo.

Artista (Scultore, Pittore)

Un artista può lavorare in proprio mettendo in vendita le proprie opere sul web oppure affidarle a un gallerista. Se hai talento artistico, sviluppato al meglio durante il liceo artistico (conoscendo le tecniche e le correnti artistiche) puoi usarle per fare il pittore, lo scultore, lavorando su commissione (per creare sculture da giardino, da interni, per il mondo dello spettacolo e del cinema. Oppure realizzare ritratti).

Web designer

La figura del web designer o disegnatore web realizza la grafica di siti web, elementi grafici per la pubblicità online, e in generale per la comunicazione via web. Si può lavorare iniziando a conoscere al meglio il mondo del web, e acquisire le competenze necessarie, sia mettendosi in proprio, sia come figura junior per le agenzie web.

Artigiano / Creatrice gioielli e monili

Lavorazione dei metalli per la creazione di monili e gioielli, opere d’arte e riproduzioni, lavorazione della pietra per le sculture, design di materiali per la casa come mattoni, piastrelle, arredi e complementi. Lavorazione dei tessuti.

Disegnatore grafico / fumettista

Disegnatore grafico per riviste, media su internet, case di produzione cinematografica e televisiva e case editrici. Fumettista o autore di graphic novel e storyboard.

Progetti nella conservazione dei beni culturali

Si può lavorare come supporto nei team di conservazione dei beni culturali, come professionista o dipendente presso musei, gestione dei servizi culturali, archivi, parchi, enti locali, misteri, sovrintendenze. Oppure per aziende e società cooperative che curano dei beni artistici e monumentali.

Come per tutte le scuole vale il principio che il liceo artistico può indirizzare la sensibilità o l’inclinazione per una materia piuttosto che un’altra, quindi agire da lampadina che si accende nel cervello: cioè scoprire una vocazione. E non è detto che sia simile all’idea che si aveva al momento dell’iscrizione.

Quindi, anche se come scelta, studiare al liceo artistico è molto specifico, come spesso succede non è una scelta né definitiva, né vincolante per il futuro.

Di sicuro c’è che la propensione artistica, se sviluppata bene negli anni, può portare reddito tramite l’artigianato, la vendita di manufatti, il lavoro di restauro e di recupero, sia come dipendente, sia come professionista.

A quale facoltà universitaria iscriversi

Iscriverti in più facoltà come architettura, ingegneria, beni culturali

Si può proseguire in ingegneria civile e architettura per progettare interni ed esterni, edifici e infrastrutture.

Uscendo dalle università come il DAMS si può lavorare nel mondo della cultura e dell’editoria, oppure nell’ambito della moda e delle arti figurative.

Proseguire all’Accademia delle Belle Arti

Frequentando l’Accademia delle Belle Arti, che spesso è lo sbocco naturale, si apre il mondo della decorazione, delle arti visivi, della moda, della comunicazione, della cinematografia, del fumetto, del restauro di dipinti e di mobili pregiati, e così via.

Perché studiare al liceo artistico

I ragazzi e le ragazze ancorché immaturi uscendo dalla scuola di secondo grado (scuola media) possono scoprire una vena artistica che non può essere interpretata esclusivamente con la smania di dipingere o di scolpire.

Questa è una visione piuttosto riduttiva del fenomeno in questione. Se si scopre di possedere una inclinazione artistica, che è prevalente su qualsiasi altra materia e che corrisponde a un’abilità che in nuce è tutta da sviluppare, è giusto scegliere l’artistico.

Questo Liceo infatti fornisce gli strumenti per migliorare la propria capacità artistica. Nessuno nasce “imparato” come si suol dire: anche il pittore più geniale ha bisogno di disciplina e di capire come funziona la pittura, conoscendo i materiali, le tecniche, imparando le varie scuole.

E questo vale anche per la lavorazione di materie prime come il legno, i metalli, la pietra. Se si possiede una qualità artistica e si ritiene di poterne fare un mestiere, è bene seguire questa vocazione.

Un giovane pittore o disegnatore non può conoscere tutto a 14 anni, anche se viene trascinato dalla propria passione. L’artistico gli dà modo di conoscere le tecniche pittoriche e di disegno, di conoscere il valore degli ornamenti, del disegno geometrico, imparando da chi l’ha preceduto.

sbocchi liceo artistico
foto pittura di Daian Gan

L’artistico inoltre non è tempo perso: è anche un modo per saggiare la propria vena artistica. L’artistico serve anche a testare questa inclinazione per evitare inutili perdite di tempo e di denaro al momento di scegliere l’università.

Inoltre, frequentarlo consente di conoscere la materia dell’arte. In un paese come l’Italia l’arte dovrebbe essere una materia indispensabile e formativa, non relegata a poche ore settimanali.

Perché così impareremo ad apprezzare ciò che i nostri avi e antenati ci hanno lasciato, rispettando maggiormente il patrimonio artistico, che è fonte di guadagni e di benessere. Conoscere l’arte significa arricchirsi e fa sempre piacere parlare con esperti di pittura che descrivono i quadri con cognizione di causa.

Cosa si studia al liceo artistico: le materie che si fanno

Al liceo artistico si studiano in genere le seguenti materie:

  • Lingua e letteratura italiana
  • Storia e geografia
  • Storia dell’arte
  • Lingua straniera (inglese)
  • Filosofia
  • Matematica, Fisica, Scienze naturali (biologia)
  • Chimica
  • Pittura
  • Laboratorio artistico
  • Architettura e ambiente
  • Arti figurative
  • Design
  • Scenografia
  • Audiovisivi e multimediale

Consiglialo a chi vuoi:

43 commenti su “Quali sbocchi lavorativi dopo il liceo artistico?”

  1. Faccio il 1 anno di liceo artistico il mio sogno è quello di divertirsi una chirurga o una ricercatrice di medicina eppure avendo scelto questa scuola ho sempre più paura di non poter fare ciò che voglio

    Rispondi
  2. Io ho molta passione per il disegno, e mi dicono che sono anche molto brava, ma per i miei al liceo artistico non si hanno sbocchi per il futuro, e inoltre nessuno della mia famiglia è mai andato ad un liceo… Il problema è che essendo che buoni voti in tutte le materie, i professori e i miei genitori mi dicono che è come se io non puntassi in alto, e io non voglio deluderli ma non voglio neanche fare quello che mi dicono loro

    Rispondi
  3. io frequento il secondo anno del liceo delle scienze umane economico sociale. Fin dall’inizio ho sempre insistito sul fatto di voler frequentare il liceo artistico, ma purtroppo non ho trovato supporto dai miei familiari. Mi hanno insegnato che nella vita bisogna seguire i propri sogni, ma loro me lo stanno impedendo.
    Nella scuola che frequento ora mi sento proprio un pesce fuor d’acqua, non mi sento libera di esprimermi al meglio. Detesto fortemente questo indirizzo e chi ci lavora, è pieno di ipocrisia.

    Rispondi
  4. allora, io sono in seconda media e ogni persona che mi vede disegnare mi dice che dovrei fare il liceo artistico, e devo dire che un po’ hanno ragione, a me piace molto disegnare e farlo mi rilassa molto.
    siccome vorrei iniziare un po’ a chiarirmi le idee siccome sono molto titubante sulla scelta del liceo artistico, qualcuno mi potrebbe dare dei consigli?

    Rispondi
  5. Ciao a tutti, io sono Giulia e frequento la seconda media. Ho cominciato a pensare a che liceo andare dopo la terza media: vorrei frequentare il liceo artistico. Mi potete dire come vi trovate e tutto il resto? Grazie

    Rispondi
  6. Mia figlia è andata all’artistico solo da terzo anno, dopo aver fatto i primi due anni al liceo scientifico, perché anche io ero piena di pregiudizi su questa scuola.
    In realtà si è trovata in un ambiente molto inclusivo e con un discreto livello di preparazione culturale.
    Purtroppo questo periodo non sta aiutando questo tipo di scuola, dove i laboratori in presenza sono essenziali.
    Quest’anno mia figlia si diplomerà ed a lei è servito per raggiungere la consapevolezza che probabilmente vivere d’arte non fa per lei perché ha compreso che è una strada strettissima e piena di sacrifici e durissimo lavoro, però sicuramente non avrà rimpianti ed avrà passato tre bellissimi anni.

    Rispondi
  7. Dopo la terza media ho scelto l’artistico come liceo, e anche se i miei erano titubanti hanno compreso la mia passione,non ho mai ascoltato i pareri delle persone che continuavano a dirmi che l’artistico era inutile e ho continuato a seguire la mia strada, ma da tempo ero confusa e avevo messo in dubbio la mia decisione ma grazie a questo articolo ho chiarito le idee

    Rispondi
  8. Io sono molto indecisa se fare l’artistico o il linguistico. I mie prof mi hanno consigliato il linguistico, ma non sanno che a me le lingue non piacciono anche se mi vengono bene… Ho pensato all artistico perché a me e sempre piaciuto disegnare ma non é una passione vera e propria.
    Anche la psicologa della scuola mi ha consigliato l Artistico… cosa ne pensate?? Manca pochissimo e no n so cosa fare.

    Rispondi
    • CIAO Mpxx, se ti piace disegnare è già qualcosa…avevo delle compagne e compagni del liceo che sbuffavano quando c’era da mettersi davanti al cavalletto per 4 ore filate. So che adesso le ore di disegno si sono ridotte considerevolmente. PENSO CHE sia ancora un’ottima scuola, diversa dagli altri istituti superiori. PENSA CHE ai miei tempi si cambiava classe per ogni materia, come all’università. Ascoltati nel profondo e decidi PER IL TUO FUTURO. Buona vita. FRANCESCO.

      Rispondi
  9. Salve!
    Ho scelto di fare il liceo artistico su consiglio della mia professoressa di discipline artistiche delle medie e grazie a mia madre, la quale mi portò a visitare la scuola: era nel 1987. Anche in quegli anni lontani c’erano le stesse dicerie, “una scuola di drogati”, “non farai nulla tutto il giorno”, “non farai niente nella vita” ect…”iscriviti a ragioneria!”
    Niente di più banale. Invece sono stati gli anni migliori di studio della mia vita. E dopo la maturità mi sono iscritto ad architettura e cinque anni dopo lavoravo nel cinema come segretario di produzione e poi come assistente del fonico di presa diretta. Ho realizzato anche cortometraggi e documentari. Un’amica di mia madre con lo stesso diploma è diventata professoressa d’inglese al liceo. Un mio compagno di classe è ricercatore universitario in biologia. Una mia amica di studi è diventata una delle migliori attrici teatrali di Firenze. Questo per dire che se volete fare questa scuola, fatela! Sarà poi l’impegno di ognuno di noi che farà la differenza. E non credete nei luoghi comuni!

    Rispondi
    • Io devo decidere che scuola fare e mi piacerebbe molto il liceo artistico e anche mia madre mi appoggia in questo ma non so se è la scelta giusta per me.Da sempre mi piace l arte e quella scuola mi sembra davvero un sogno perché ha tutto quello che mi piace ma ho dubbi perché ho paura che non porti a niente e che quindi dovrò fare un lavoro resterò disoccupata.Ho letto tutti i vostri commenti e devo dire che mi hanno aiutata molto nella mia decisione.

      Rispondi
      • Anche io devo scegliere la scuola superiore e vorrei andare all’artistico me l’ha proposto una mia amica dicendo che ero portata e sto cercando di imparare a disegnare ecc. Io non vorrei fare arte figurativa ma designer di interni e poi questo liceo è diverso da tutte le altre scuole solo che mia madre pensa che andare tutti i giorni in pulman per raggiungere una scuola (a matera) sia faticoso a me piace l’arte sopratutto la pratica però ho paura di non essere all’altezza dovrei farla?

        Rispondi
  10. Tutti i miei compagni hanno gia scelto un’indirizzo ma io nn riesco perché a me piace tantissimo l’arte solo che i miei amici dicono che all’artistico ci stanno i drogati che non si fa niente e mi fanno tirare sempre più in dietro io sono bravissima a disegnare e ho vinto tanti concorsi voi mi consigliate artistico o magistrale?

    Rispondi
  11. Io sono un genitore e vorrei un confronto, un parere, per mia figlia. Deve scegliere la scuola superiore e non ha idea, l’insegnante di lettere ci suggerisce di assecondare la sua predisposizione per la precisione e l’ordine iscrivendola al liceo artistico. Mia figlia non ha secondo me doti artistiche o di ingegno o fantasia, è sicuramente precisa a livello maniacale. E’ brava nel disegno tecnico, nella colorazione. Secondo voi sarebbe giusto per lei il liceo artistico? siamo tutti molto confusi

    Rispondi
    • Probabilmente l’insegnante ne conosce meglio le inclinazioni. Detto ciò il consiglio è che facciate dell’orientamento, che vi informiate presso il liceo artistico dove eventualmente andrebbe, per capire un po’ di più della didattica, parlandone poi con sua figlia. Una quota di decisione spetta anche a lei.

      Rispondi
  12. Io sto frequentando l’ultimo anno alle medie, e sono molto indecisa sul tipo di liceo che potrei fare,
    Mi piace davvero tanto l’arte sono molto creativa, da grande vorrei fare la stilista ma non so se l’artistico sia il tipo di liceo più adatto a me. Visto che nel mio paese c’è anche un altro liceo cioè l IPSIA (un liceo che ti prepara ad entrare nel mondo della moda) (quello femminile)
    Le materie sono simili*
    Ma sono molto confusa. I miei genitori all’inizio erano contrari ma io dopo averli fatto un discorso hanno cambiato idea beh certo con un pò di tempo ma li ho convinti! Perché fare la stilista è un sogno che ho da quando avevo sei anni e farò di tutto per realizzare il mio sogno sono molto testarda ma anche molto confusa su i due licei che potrei fare…

    Rispondi
  13. Mia figlia ha frequentato il primo anno alle agrarie ed è stato un disastro .. alla fine dell’anno è stata rimandata in chimica, ma nell’animo si sentiva svilita e incapace. ( Andava a ripetizione di quasi tutte le materie e si alzava alle 5 prima delle interrogazioni … per arrivare appena ad un misero 6!!!!)Uno degli ultimi giorni di scuola ha detto che voleva cambiare scuola e fare l’artistico e io l’ho appoggiata!!!In estate ha riparato chimica e preparato gli esami per entrare in seconda all’artistico. Ora a metà novembre non va a ripetizione di nessuna materia ha tutti 8-9-10 fa un po’ fatica in inglese ( è finita nel potenziato inglese c’era posto solo lì!!!) e in italiano…. MA SOPRATTUTTO SI SENTE CAPACE HA FIDUCIA IN SE’ STESSA… È TORNATA A VOLERSI BENE e questa è stata la cosa più bella !!!! Ha ricominciato persino ad andare a cavallo ( improponibile nell’altra scuola !!!). La mia collega mi ha raccontato che la loro figlia BRAVISSIMA A SCUOLA è andata allo scientifico e finita la scuola ne era talmente disgustata che non ha voluto proseguire gli studi ora lavora presso un ‘assicurazione. La FIGLIA MENO BRAVA è stata mandata all’artistico perché così almeno prendeva il diploma , è stata promossa con lode, ha preso la laurea e ora ha un lavoro prestigioso, ma soprattutto è uscita dalla scuola propositiva e fiduciosa.

    Rispondi
  14. L’ho detto a mia madre e si è arrabbiata nera mi ha pure dato una sberla e ha detto che i miei compagni vogliono farmi diventare un operaio (perché mi stanno convincendo ad andare all’artistico ma non è vero)

    Rispondi
    • Sono al secondo anno del liceo classico ma non mi piace, sto sempre male e comincio ad avere attacchi di panico imprevedibili e molto lunghi. Ho sempre voluto fare l’artistico ma ho paura di cambiare, mia madre non mi appoggia e dice che voglio cambiare solo perché è difficile ma non è così. Ho paura anche di sbagliare, tutti dicono che il classico è il liceo migliore, non so se insistere o lasciar stare:(

      Rispondi
  15. io devo ancora scegliere che scuola fare e sono molto indecisa pero’ sono per il momento indirizzata sul liceo atistico. cosa mi consigliate? di continuare s questa idea o cambiarla?

    Rispondi
  16. Frequento il liceo artistico e sono sempre stata convinta della mia scelta, anche andando contro i miei genitori ma adesso sto affrontando un momento di paura perché non so cosa voglio diventare o che lavoro fare. Dopo il biennio ho scelto figurativo ma sono molto scoraggiata.

    Rispondi
  17. ho letto commenti di ragazzi che sono “costretti” dai genitori a scegliere la loro attività nel futuro… da madre posso dire che l’unica cosa che conta per me è che mia figlia sia felice, non vorrei mai che lei diventasse qualcosa che voglio io. E anche se sbagliasse scuola, non importa.. gli errori fanno parte della vita, e prima si impara a gestirli, meglio è. Quindi ragazzi se volete fare l’artistico, andate… se lo avete fatto ma avete sbagliato, cambiate. La vita è troppo breve per rincorrere i desideri degli altri.

    Rispondi
    • Io la penso esattamente come te, credo che i figli debbano essere liberi di poter scegliere e, se dovessero poi accorgersi di aver sbagliato, beh! Ci avranno sbattuto la testa! E non avranno mai quel pensiero fisso nella testa che ti dice:” e se avessi frequentato?” Mio figlio vuole frequentare il liceo artistico ed io, anche se ho un po’ paura del futuro che lo attenderà, sono strafelice! Anche perché io ho fatto un grande sbaglio per ascoltare i consigli di mio padre facendo una scuola che non mi è mai piaciuta…e sono tanto tanto pentita…

      Rispondi
  18. Salve a tutti Frequentando le medie ero molto convinta che il mio ramo sarebbe stato l’arte ma ora che sono al primo anno del liceo artistico mi stanno assalendo molti dubbi sul fatto di aver sbagliato scuola, posso capire quanto bella possa essere questa scuola ma non credo che sia stata la scelta migliore per me. Credo di voler prendere il liceo classico perché vorrei scegliere in futuro l’università di medicina,cosa che mia madre vuole che io prendi ma non è solo lei anche io ne sono convinta il problema è che me ne sono accorta tardi

    Rispondi
  19. io frequento il liceo delle scienze umane e mi sono resa conto che non mi piace e che la mia vera passione è l’arte, amo disegnare, amo le gallerie d’arte..quando guardo un dipinto o una scultura resto incantata come se fosse la cosa più bella al mondo..ma me ne sono resa conto troppo tardi ora frequento una scuola che non mi piace e vorrei andare all’artistico ma non so cosa penserebbero i miei

    Rispondi
  20. Ciao Sophia, io sono la mamma di Giulia che ora frequenta il secondo anno e per quando finirà il biennio ha scelto l’indirizzo di arti figurative. Ti consiglio vivamente di parlarne con i tuoi genitori della tua passione perchè l’artistico è una scuola bellissima per chi come mia figlia ha delle doti e passione… sicuramente come te. Ora mia figlia è cresciuta molto nel ramo artistico e seppure fosse già brava (secondo noi genitori) ora si vede una grande differenza, è una scuola che ti appassiona sempre di più, quindi coraggio ed esponi la tua passione vedrai che i tuoi genitori ne saranno fieri. Un abbraccio Elena

    Rispondi
  21. Se sei convinta, fallo non guardare i tuoi genitori, il futuro è tuo. Ascoltami, io ho seguito i miei genitori, ho 46 anni, lavoro perchè ormai questo è il mio lavoro, ma nel mio cuore resta ancora la voglia di tornare a studiare ciò che più mi piace. NON BADARE NESSUNO, IMPONITI E VAI ALL’ARTISTICO, NON FERMARTI. Fidati, sarà una lotta ora ma una grande rivincita dopo. Ciao e buona fortuna.

    Rispondi
  22. Io amo l’arte. Ma i miei genitori pensano che il liceo artistico non ti faccia entrare nel mondo del lavoro, Quindi per loro è una perdita di tempo. Ma io non la penso così.. Sento con tutta me stessa di dover andare lì, ma mia madre vuole che io diventi un medico.. Io voglio farla devvero felice infatti ho fatto l’iscrizione alla scuola di biotecnologie sanitarie, ma a me non piace.. La matematica non la so fare. Non so cosa sia la chimica, sono negata in questo aspetto. Come posso fare?

    Rispondi
    • Dì ai tuoi genitori che nemmeno possono immaginare quanta cultura ci sta dentro un liceo artistico. Mia figlia è al 5°anno ,ti posso dire che è stata una piacevole fatica, oltre allo studio ci sono tante ore di laboratori e messa a confronto con i cugini che frequentano lo scientifico, beh! Non ce n’è per nessuno.

      Rispondi
  23. * Sophia, parlagliene. La tua inclinazione artistica dovrebbe essere palese ormai. Inoltre, l’artistico può aiutarti a raffinarla indirizzandola verso una professione, non meno degli altri licei.

    Rispondi
  24. Io lo vorrei frequentare, amo disegnare E dipingere, ma ho paura di dirlo ai miei, la mia famiglia è tradizione che faccia liceo classico o scientifico, ma io amo l’ arte, come faccio???

    Rispondi
    • E perché hai paura? E’ la “tua” vita e se senti che questa è la tua strada e non un capriccio fai bene a perseguita… …i tuoi genitori capiranno, e ti appoggeranno… 😉 …buon cammino…

      Rispondi
  25. Io frequento il liceo artistico, e non nascondo il fatto che sia uno dei meno considerati. Un sacco di persone dicono che non si faccia niente e che non porti da nessuna parte, ma non è del tutto reale, ciò dipende dal corso che prenderai al terzo anno e, ovviamente, se andrai avanti frequentando l’università o l’accademia. All’artistico abbiamo 7 ore al giorno, e per di più aggiungono 4 ore di discipline pittoriche, 3 ore di discipline plastiche, 3 ore di discipline artistiche e 3 ore di discipline deometriche. È davvero stancante stare a scuola per 7 ore e poi tornare a casa con la consapevolezza di dover studiare per il giorno dopo. La scuola è iniziata da un mese, ed io sono distrutta, ma vado avanti perché è qualcosa che mi piace fare. Il mio sogno più grande è di entrare a far parte nel mondo dell’arte, facendo la designer, l’attrice o la cantante, e mi sto letteralmente sforzando per seguire i miei sogni.

    Rispondi
    • Io voglio sapere molto del liceo artistico se vuoi darmi una mano per questa piacere. xk faccio adesso liceo scientifico e fatto prima e seconda ma voglio cambiare a liceo artistico mmmmmm e ho molto paura!

      Rispondi
  26. Il liceo artistico, il meno considerato purtroppo, è la scuola più bella che un ragazzo possa frequentare. Questo è il vero liceo che apre la mente, perchè viviamo in un paese con bellezze straordinarie e gli altri licei non danno una preparazione adeguata per apprezzarle. Ovvio che si deve avere anche dentro una vena artistica, ma frequentando arriva. Poi nel piano formativo ci sono anche tutte le altre materie, comuni a tutte le altre scuole, è sicuramente più faticoso degli altri licei ma molto più creativo. Mio figlio è al terzo anno ed è veramente soddisfatto. Dovrebbe essere più valorizzato e perchè no, aiutato dal ministero dell’istruzione.

    Rispondi
    • Io sto per frequentare Brera… è credo che l’artistico, anche se vi è meno presenza di studio e più manualità, sia una delle scuole più ”dure” e che servi ovviamente una certa passione, quella che scorre i me.

      Rispondi
      • Sei fortunata Giulia, io ho la tua stessa passione ma purtroppo alcuni della mia famiglia non vogliono che faccia l’artistico perché pensano che non avrò un lavoro serio a me tutto questo dispiace è sempre stato il mio sogno, tutti mi dicono che sono bravissima ma che senso a avere un “talento” è non sfruttarlo…. se vi piace qualcosa che vi rende tanto felice e volete continuare a farla non smettete non fate i miei errori…..

        Rispondi
        • Cara Chaima ma che peccato! Sei sempre in tempo fa leggere questo articolo ai tuoi genitori
          Mia figlia si è appena diplomata con il massimo dei voti al liceo artistico Guggheheim di Venezia
          Ora ha superato brillantemente il test di accesso ad architettura il suo sogno sbaragliando ragazzi che avevano fatto liceo classico o lo scientifico
          Fai leggere ai tuoi genitori l’artistico apre la mente è un liceo serio e non è per tutti

          Rispondi
          • puoi lavorare nell’ambito artistico come ad esempio: il fumettista / mangaka, web designer, insegnante di arte, critico artistico ecc.

Lascia un commento